Editing e nuova cover di Believeland- Le gemelle

Editing e nuova cover di Believeland- Le gemelle: perché proprio adesso?

Sei mesi fa è uscito il mio romanzo d’esordio e non potevo essere più felice. Avevo aspettato ben otto mesi dalla firma del contratto a poter stringere tra le mani la mia prima copia. C’era un problema però: non era stato fatto editing.

Per chi non sapesse cos’è l’editing, proverò a spiegarlo partendo da una premessa. Quando uno scrittore finisce la prima stesura del proprio manoscritto, lo rilegge mille volte cercando di correggere da solo sia errori grammaticali, che di stile, che di trama. Questo procedimento, forse, può bastare solo per ricevere un contratto da piccole e medie case editrici perché chi vuole puntare “più in alto” sa benissimo che dovrà dare il suo manoscritto a un agente o pagare un editor professionale prima.

Tornando al mio caso, avevo aspettative un po’ più basse perché ero al mio romanzo d’esordio, così ho inviato il manoscritto solo con piccole correzioni fatte da me, il mio ragazzo e la mia migliore amica. Il problema è arrivato dopo perché la mia casa editrice “Lettere Animate” era in un periodo di transizione, se così si può dire: stava cambiando direttore. Così io e i miei colleghi autori di quel periodo, ci siamo ritrovati con romanzi pronti per la pubblicazione che in realtà avevano ricevuto solo una leggerissima (quasi inesistente) correzione di bozze fatta da chi di “competenza” nella casa editrice.

Per me, alla prima esperienza, è stato abbastanza deleterio. Escludendo amici, parenti e un pubblico di lettori molto giovani, quasi tutti il lettori più esperti (tra cui book blogger e book tuber) si sono accorti della mancanza di editing. Ed era vero, la mia casa editrice non aveva  fatto un’approfondita correzione grammaticale e di stile anzi, non l’aveva proprio fatta.

Adesso, a sei mesi dall’uscita della prima edizione di “Believeland- Le gemelle”, dopo esortazioni da parte mia alla casa editrice “Lettere Animate”, posso dire che il mio manoscritto è diventato un vero romanzo. Ringrazio quindi il nuovo staff per aver svolto un buon lavoro, anche se avrei apprezzato di più vederlo prima.

Voglio chiudere con un consiglio per gli aspiranti scrittori e per gli esordienti: non abbiate fretta. E’ stato questo l’errore che un po’ rimpiango e un po’ accetto perché mi ha fatta crescere. Io avevo fretta di pubblicare perché diventare una scrittrice è il mio sogno da bambina, perché Believeland è un mondo che avevo creato dieci anni fa, perché era più di un anno che avevo il manoscritto “pronto” ma ancora non era stato pubblicato, perché volevo subito far sentire la mia voce.

Si chiude così la prima edizione di Believeland e verrà presto pubblicata la nuova con editing e una sorpresa che vi mostro in anteprima: la nuova copertina! Tengo molto all’immagine della cover perché l’ho realizzata con la mia migliore amica, ma mi piaceva molto meno l’etichetta con “titolo-nome-casa editrice” che era stata realizzata da Lettere Animate per la prima edizione. Così ho rotto la testa al nuovo staff e loro hanno fatto il restyling assecondando i miei desideri. Mi viene quasi da scusarmi con loro, ma forse non dovrei farlo, non è un reato volere che il proprio figlio sia trattato come tale e non solo come un prodotto da vendere.

P.S. Ringraziamenti 2.0 ai miei genitori, mia sorella, i miei amici e il mio ragazzo che mi hanno supportata anche in questa seconda fase del mio romanzo. E nuovi ringraziamenti allo staff di Lettere Animate che è cambiato e ha dimostrato di credere ulteriormente nella mia opera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...